Monte Alban


Il mondo degli Zapotechi

Torniamo nella capitale Oaxaca per fare un giro archeologico e culturale di grande impatto sia emotivo che affascinante per il luogo dove vi porto.

L’eredità che il mondo zapoteco ci lascia è, attraverso dei magnifici siti archeologici, disseminato lungo tutta la valle di Oaxaca

Fra questi la città di Monte Alban li sovrasta per la sua grande importanza come cardine economico, politico e religioso ( si tratta del primo complesso urbano del Mesoamerica ); per la sua estensione, tanto grande quanto l’attuale capitale Oaxaca; ed  anche per la sua lunga vita, iniziata all’incirca nell’anno 500 a.c. e conclusasi attorno al 850 d.c.

La città è circondata da varie montagne situate in maniera strategica alla confluenza dei due bracci che formano la Gran Valle di Oaxaca.

Sono tre i complessi archeologici  che costituiscono il sito:  Monte Alban, El Gallo e Atzompa, tutti costituiti da monumenti archeologici sulla cima e da una serie di terrazze di coltivazioni sui lati.

L’apetto che la zona archeologia offre,  è quello di un impressionante paesaggio culturale che mosta le vestigia di un popolo che ha perdurato fino al momento attuale. ol sito sorse come centro cerimoniale attorno all’anno 500 a.c. andando a sostituire una lunga tradizione sociale basata sui villaggi agricoli. Il consolidamento della città esigé l’articolazione di un’enorme popolazione e di un sistema effettivo di governo che ben presto si trasformò in un vero e proprio stato.

La leadership della classe dominante si basò su un sistema religioso cerimoniale , tale come evidenziato nelle diverse rappresentazioni delle divinità trovate in tutte le zone , ed anche dall’esistenza di un voluminosa quantità di oggetti di culto (figurine, urne, stele, ecc.), molti dei quali reminiscenze della antica tradizione olmeca.

La costruzione di Monte Alban fu frutto dello sforzo da parte dei maggiori villaggi. Essi formarono una confederazione per edificare una città che riunisse le condizioni necessarie per l’importanza richiesta dalla nascente élite che esercitava il potere politico ed economico attraverso la religione.

Gli Zapotechi scelsero la cima di tre colline, per trovarsi il più possibile vicino ai loro déi, per questo apportarono delle notevoli modifiche nella topografia naturale.

Durante il Periodo Classico (350-550 d.c.) la città sviluppò il suo massimo splendore. Sulla base di un ferreo controllo dei popoli vicini e facendo delle conquiste il mezzo per ottenere i tributi dai quali dipendeva la vita della città e la stabilità del sistema politico, Monte Alban si convertì in un governo centrale ed estese , attraverso la religione, la sua aerea di influenza in un perimetro che corrisponde approssimativamente a quello che oggi è quello di Oaxaca.

figurina in terracottaInoltre stabilì contatti strategici con altre culture, forgiando allenze su differenti piani politici. In ugual modo, lo splendore della città diede impulso allo sviluppo delle scienze e delle arti, come lo dimostrano gli osservatori astronomici, il sistema di scrittura, il calendario ed una grande tradizione artistica in cui dominò la ceramica e la lavorazione della pietra, como viene dimostarto dalle singolari stele che si incontrano qui.

In questo contesto si sviluppò la cultura zapoteca, un mondo profondamente religioso nel quale le differenze sulla scala sociale si attribuivano a mandati divini. La vita quotidiana delle classi meno forunate si sviluppava secondo i ciclo agricolo, così come il ciclo della vita umana si intendeva come parte della dualità dell’ universo.

Con la morte le persone raggiungevano l’immortalità, ed i loro resti venivano consegnati agli déi che li accompagnavano nelle loro tombe; così lo attesta il gran numero di esse che si trovano nella zona; luoghi sacri che i vivi si incaricavano di offrire fino al momento della propria morte.

La città di Monte Alban divenne  lo spazio consacrato del mondo mixteco nel secolo VIIId.c. e concluse la sua ascesa attorno all’anno 850 d.c. quando si smise di costruire edifici e cominciarono a ridursi gli spazi coltivati, senza che si possa segnalare una causa ben specifica di questo suo collasso.

Annunci

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: